21 luglio 2006

Ora non può uscire dall'Italia......

Vittorio Emanuele di Savoia

Sembra un paradosso, ma è proprio così. Fino al 2002, quando venne abolita la norma costituzionale che obbligava gli eredi maschi di Casa Savoia all'esilio, Vittorio Emanuele aveva il divieto di entrare in Italia. Da ieri, 20 Luglio 2006, al Principe è stato imposto il divieto di espatrio. Ed ahimè, vorrà dire che ce lo terremo in Italia.

Mi sono sempre chiesto per quale motivo fosse stata presa la decisione di far "rientrare" nel nostro Paese i Savoia, perchè sinceramente non ne ho mai sentito la mancanza. E' vero che la legge costituzionale era molto datata, ma con tutti i "bischeri" che ci sono in giro in Italia si poteva evitare di aggiungerne un'altro (per di più di grosso calibro) alla lista.

Che non fosse un "santo" si è era capito in passato. A partire dagli anni settanta quando venne indagato per traffico internazionale di armi, e successivamente venne anche accusato di omicidio volontario (era il 1978) quando in Corsica sparò alcuni colpi di fucile sotto l'effetto dell'alcol. Ma in entrambi i casi venne assolto.

Ma torniamo ai giorni nostri, all'Estate del 2006:

Il 16 giugno 2006 il GIP Alberto Iannuzzi del Tribunale di Potenza, su richiesta del PM Henry John Woodcock, ne ha ordinato l'arresto con le accuse di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e al falso, ed associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione nell'ambito di un'indagine legata al casinò di Campione d'Italia;

Il 23 giugno 2006, in seguito ad una parziale ammissione dei fatti che gli sono stati addebitati, per decisione del gip di Potenza, è stato messo agli arresti domiciliari a Roma, in una casa del quartiere Parioli;

E ieri, 20 luglio 2006, il Tribunale del Riesame di Potenza gli ha revocato gli arresti domiciliari, imponendogli il solo divieto di espatrio.

Ma sono le intercettazioni a suo carico, che fanno capire ancor più quanto sia cafone ed ignorante, che mi hanno dato noia, che non riesco a tollerare, e credo che ci siano molte persone che la pensano proprio come me. E' inaudito che una persona del genere calchi ancora il suolo italiano.

Una delle cose più brutte sono state le dichiarazioni sulla Sardegna e sui sardi, che ometto per rispetto verso una delle regioni più belle d'Italia insieme alla mia Toscana. Forse il povero Vittorio Emanuele non ricorda che la sua famiglia ha regnato in Sardegna per oltre 140 anni, prima di "aggiudicarsi" il Regno D'Italia. Il Mondo è tanto grande, e visto che i sardi e gli italiani in generale non gli piacciono doveva proprio tornare qua "a rompere le palle"? Già, dimenticavo, doveva gestire meglio i suoi traffici......

7 commenti:

vicky ha detto...

peccato.. io vorrei proprio che se ne andasse per non tornare mai più..

Vax ha detto...

Beh, piacerebbe anche a me...... ma ormai la Costituzione non si cambia più...... e non credo che verrà espulso.
SArebbe bello però far girare la voce per tutt l'Italia e per si che chiunque lo incontra renda impossibile la sua vita nel nostro paese......

Anonimo ha detto...

Here are some links that I believe will be interested

Vax ha detto...

And now???

Anonimo ha detto...

Here are some links that I believe will be interested

babballotti ha detto...

Ma perchè quando parli di quel pezzo di stronzo di Vittorio Emanuele Carignano ( Savoia ), lo nomini con l'appellativo di "Principe" ? I titoli nobiliari etc. sono stati aboliti dalla costituzione repubblicana così come recita il titolo XIV delle disposizioni transitorie e finali; ( I titoli nobiliari non sono riconosciuti. I predicati di quelli esistenti prima del 28 ottobre 1922, valgono come parte del nome. L'ordine mauriziano è conservato come ente ospedaliero e funziona nei modi stabiliti dalla legge. La legge regola la soppressione della Consulta araldica.) infatti la dinastia dei Savoia si estinse senza lasciare eredi maschi e i lontani parenti principi di Carignano si impossessarono del titolo di re di Sardegna, tanto un asino vale l'altro, come diceva un poeta gallurese del '700 a proposito del cambio di regnante del Regno di Sardegna, dalla Corona d'Aragona ai duchi di Savoia nel 1720.
Con questo volevo solo precisare che questi elementi discendenti dell'ex casa reale ( quindi non eredi di nessun trono, anche se si dice che V.Emanuele abbia abdicato in favore del figlio prediletto, certo Emanuele Fiberto. Ma cosa abdichi di ciò che non esiste più !!! Carissimi sigg.(sic !) Carignano, o Savoia come vi fate chiamare, avete mai fatto un'analisi de vostro sangue per vedere se è ancora più blù del blù o è rosso come quello di tutti i comuni esseri umani ?

Anonimo ha detto...

Greets to the webmaster of this wonderful site! Keep up the good work. Thanks.
»