11 ottobre 2006

Droga in Parlmento? Bloccate Le Iene

Le Iene, nota trasmissione TV che va in onda ormai da 10 anni a questa parte, si sono viste bloccare dal Garante alla Privacy un servizio nel quale avevano effettuato un test antidroga a sorpresa su 50 parlamentari.
Ma come è stato largamente spiegato non c'era motivo di bloccare il servizio, visto che è stato realizzato con le stesse modalità di tutti quelli effettuati in questi 10 anni, ovvero garantendo l'anonimato di tutte le persone (in questo caso parlamentari) coinvolte in questo test. Sarà forse perchè di questi 50 parlamentari ben 16 sono risultati positivi, per la precisione 12 alla cannabis e 4 alla cocaina?
Nella diretta TV di ieri sera Le Iene hanno così commentato: "Chi ha alzato il polverone ha paura. Solo chi ha vergogna delle proprie azioni ha paura".
Il fatto strano è che lo stesso tipo di test (proposto ieri sera) è stato effettuato anche su 40 ragazzi frequentatori di una discoteca, e di questi ben 22 sono stati trovati positivi alla cocaina, e solo 15 hanno avuto un esito completamente negativo. Perchè questo servizio non è stato bloccato, visto che le modalità con cui è stato effettuato erano identiche all'altro? Per caso la Privacy dei parlamentari è più importante? Non dovrebbe essere così.
Fatto sta che molti politici hanno contestato il metodo ed il modo, c'è chi l'ha ritenuto (ingiustamente) una violazione della Privacy, c'è anche chi (Elisabetta Gardini ad esempio) fa finta di non vedere affermando che il test con il "tampone antidroga" non è attendibile (strano, perchè lo utilizzano le polizie provinciali di Brescia, Milano, Modena) e che quindi non prova niente.
Purtroppo per loro però, un servizio che invece non è stato bloccato è stato quello sulla preparazione culturale dei parlamentari. Le Iene infatti hanno "interrogato" i parlamentari con domande tipo Cos'è la Consob? alle quali ad esempio Elisabetta Gardini (si, la stessa di prima) non ha saputo rispondere, ma ci sono state molte altre risposte da far rabbrividire. Forse invece di contestare i servizi di chi lavora e di chi fa informazione potrebbero studiare un'pò di più...... farebbero più bella figura.

4 commenti:

Monica ha detto...

non sanno cosa sia la Consob ?
Tempo fa hanno dimostrato anche di non conoscere l'anno della scoperta dell'America e l'anno della presa di Porta Pia!

E poi ci lamentiamo se non sanno scrivere una Finanziaria...

Vax ha detto...

C'era anche chi non sapeva chi fosse Mandela...... e noi paghiamo a loro lo stipendio.
Mi chiedo con che criterio votino per l'aprovazione delle leggi in parlamento......

Sulla Finanziaria si va fuori tema, ma comunque c'è chi negli anni precedenti ha fatto peggio.

riky the cat ha detto...

Oi! Grazie per la visita e il commento. Ovviamente, quando parlo di anarchia, non mi riferisco a certi poveri di mente conosciuti come black block (anche se a me quelle tute nere, ricordano più i fasci che gli anarchici...), quindi è ovvio che il rispetto reciproco è la base fondamentale dell'ideologia.
Non mi stupisco della loro ignoranza (ricordate il nano dal crine posticcio? "Romolo e Remolo" mancavano Zoccola e Cutolo e aggiungevamo 4 nani alla favola).
Sono ridicoli...ma il peggio è che si atteggiano da padroni...nonostante siano solo dei cafoni arricchiti coi nostri soldi. A lavorare devono provare ad andare, a lavorare!!

Angelo ha detto...

ma la censura esiste ancora? ma dai, non l'avrei mai detto!

comunque a giudicare certe leggi, si capiva che fossero drogati, da entrambi gli schieramenti.