13 maggio 2008

Povero Adriano

Adriano impegnato duramente nel suo lavoro preferitoNel corso di un'intervista la madre dell'ex calciatore dell'Inter Adriano ha dichiarato che suo figlio aveva pensato al suicidio. Secondo la donna Adriano "In Italia era depresso, solo e assediato".
Certo che poverino va capito, uno che in Italia faceva una vita da poveraccio, non sapeva come arrivare a fine mese, visto l'obbligo morale che aveva di spendere quei 40000 Euro a week-end.
Gli operai che guadagnano 1000 Euro al mese, loro con l'obbligo morale di campare una famiglia, saranno contenti di sapere che un disperato nella condizione di Adriano sia riuscito ad uscire dal tunnel.

3 commenti:

duhangst ha detto...

Per il suo stipendio avrei pulito anche lo stadio a fine partita..

Hadamard ha detto...

I soldi non sempre fanno la felicità. Aiutano parecchio ed anzi, se riuscissi ad arrivare a fine mese senza dover per forza contare sulle mance della nonna a quasi 30 anni sicuramente sarei più felice...

Comunque non mi stupisce che una persona, per quanto ricca, possa pensare al suicidio. Che se poi la persona ricca è un brasiliano costretto a vivere a Milano lo capisco proprio bene!
L'operaio che prende 1000 euro al mese, ma che quando torna a casa trova una mogliettina a modo e magari un paio di bambini che lo chiamano papà, è sicuramente più felice di un calciatore di serie A costretto a stare in un posto che non gli piace o che è finisce con l'andare a puttane (Ronaldo docet) per mancanza di stimoli...

Vax ha detto...

Sulla felicità che ti da una famiglia non ci sono discussioni. Sarà per questo che, sotto questo punto di vista, mi sento la persona più ricca del Mondo......