20 novembre 2006

E noi li paghiamo

Ieri mattina mi son soffermato per qualche minuto sulla trasmissione TG Parlamento, che va in onda su Rai Due mi pare.
Dalle immagini andate in onda si vede poco di quello che dovrebbe essere un Parlamento: l'aula era mezza vuota, e molti dei presenti erano intenti a leggere il giornale, c'era qualcuno che dormiva (!), chi invece stava entrando in quel momento con le buste dello "shopping". Per non parlare poi del clima da Stadio con tanto di cori, striscioni e chi più ne ha più ne metta.
Il primo pensiero che mi è saltato in testa è stato: che schifo! Noi quella gente la paghiamo, ed anche profumatamente a quanto pare......

2 commenti:

gb11 ha detto...

In proposito avrei una proposta: per diventare parlamentare occorre avere un lavoro (così si elimina il lavoro del politico che non può essere un mestiere!) e il parlamentare percepirà ESATTAMENTE la stessa cifra dichiarata nell'ultima dichiarazione dei redditi. Inoltre, chi guadagna oltre una cifra esagerata non può fare il parlamentare (così si elimina il conflitto d'interessi). SONO GRADITI COMMENTI.

Vax ha detto...

In un altro post avevo anche proposto di inserire un tetto di 2/3 legislature per i politici, poi basta.
Fare il politico non deve essere una professione......