23 febbraio 2007

Dico io......

Il fantasma dei Dico sulla famiglia? Per me non esisteVolevo parlare dei Dico, e soprattutto della paura e delle insicurezze e che questo "disegno di Legge" ha portato nei cattolici e politicamente parlando nel centrodestra.
Si, perchè a sentir loro i Dico indebolirebbero la famiglia, addirittura minando le basi della Società.
A questo punto la mia analisi e le mie conclusioni sono le seguenti: la Chiesa ed i cattolici considerano il matrimonio un sacramento molto debole e di scarso valore se pensano davvero che l'inserimento dei Dico possa minare le basi della Società e possa indebolire la famiglia.
Si, perchè dal mio punto di vista il matromonio deve essere un sacramento in cui si crede al 100%, deve essere il passo necessario che porta alla nascita di una famiglia (ovvero un gruppo di almeno 3 persone), e soprattutto deve essere un qualcosa di fortemente voluto che deve essere portato avanti dai valori di coloro che decidono sposarsi.
Quindi delle persone che hanno certi valori, che credono fortemente in questo sacramento, come possono essere fuorviati da una Legge o come possono vedere indebolite le loro idee e le loro sicurezze? Io credo non sia possibile una cosa del genere, a meno che il matrimonio non sia considerato un sacramento molto debole. Ma non lo è.
Concludo quindi dicendo che per quanto mi riguarda i Dico possono tranquillamente entrare in vigore, perchè chi crede veramente nella famiglia e nel matrimonio saprà quale strada scegliere. Chi preferirà affidarsi ai Dico faccia pure, probabilmente non hanno i giusti valori per diventare veramente una famiglia, ma non per questo non devo dar loro una possibilità di scelta, scelta che in questo caso diventa obbligatoria per le coppie omosessuali. All'interno di una Società bisogna tenere sempre di conto anche delle minoranze, soprattutto se questo non penalizza affatto le maggiranze.
Nota finale: io sono felicemente sposato, perchè credo nel matrimonio come sacramento, perchè ho l'intenzione (insieme a mia moglie) di creare una famiglia.

16 commenti:

Salo ha detto...

I Dico non preoccupano solo i cattolici, ma chiunque abbia a cuore la famiglia. Politicamente i Dico non preoccupano solo il cantrodestra, ma anche l'UDEUR e petali della Margherita.

Il discorso che fai non sta nè in cielo nè in terra.
Il matrimonio come sacramento??? e chi se ne frega!
Qui si parla di matrimonio come atto civile, che interessa tutta la società, tutti i cittadini, credenti nei sacramenti o no!
Il problema non è il matrimonio come atto sacramentale e cioè religioso: il problema è il matrimonio come atto civile, che comporta un'assunzione di responsabilità di fronte alla comunità.
Se si consente ai conviventi di avere i diritti del matrimonio, senza richiedere loro i doveri, ecco che nessuno sarà così scemo da andarsi a sposare (il che comporterebbe pure doveri): da ciò il matrimonio, e la famiglia, sarebbe colpita eccome!
Se due persone vogliono convivere sono liberissime di farlo, ma non possono poi pretendere gli stessi diritti di chi invece si assume un fondamentale impegno sociale, con relativi doveri che ne derivano ad esempio verso il coniuge.

Per quanto riguarda poi gli omosessuali, riconosco che loro nemmeno volendo potrebbero tutelarsi, giacchè il matrimonio non è per loro: ma comunque questo problema può essere risolto con piccoli e mirati interventi legislativi sui diritti personali: non è giusto creare un'istituzione familiare alternativa (tuttidirittinientedoveri) per i conviventi etero; e allo stesso modo non è possibile parificare omosessuali e famiglia, perchè sono assolutamente diversi.

Vax ha detto...

La Cheisa non ha niente di cui preoccuparsi, non si devo certo occupare di questioni civili, ma di quesitoni religiose. Per loro il matrimonio è un valore, non credo lo metteranno in discussione.

Riguardo ai Dico ti ricordo che tra i doveri hanno (anzi, avrebbero) l'obbligo di prestarsi reciproca assistenza e solidarietà materiale e morale, così come l'obbligo alimentare.
L'obbligo verso gli eventuali figli invece è quello di un normale genitore.

Vorrei sapere perchè non bisogna concedere anche a loro alcuni diritti. Perchè bisogna obbligarli a sposarsi per ottenerli?

Da parte mia, che sono sposato, non c'è nessun problema nel concederglieli.

Se poi i Dico verranno ufficializzati bene, altrimenti pace, non è un punto cruciale a mio modo di vedere, ma non mi sembra che siano così fuori dal mondo come in molti vogliono far credere.

Salo ha detto...

Il punto è sempre lì.

Vogliono sia diritti sia doveri? Bene, allora c'è già il matrimonio! Che bisogno c'è di crearne un'inutile copia di serie B?

Vogliono invece solo i diritti? Male, perchè determinati diritti e tutele sono concesse dallo stato con un motivo ben preciso: l'utilità sociale, data dai doveri accettati e dagli impegni presi!

gds75 ha detto...

a quando i campi di concentramento per gay?
mamma come state messi male... se i "normali" siete voi viva la anormalita!!!

Salo ha detto...

gds75, non mi pare di essermi espresso nei termini che mi attribuisci; io mi sono espresso solo in termini giuridici: forse hai qualche problema a leggere...oltre che ad argomentare.
Certo, è più facile dare del nazista a chi non lo è, piuttosto che affrontare i problemi sollevati.
Continua così, che sei forte...nel renderti ridicolo!

capelli ha detto...

L' Italia è uno stato LAICO che deve, per costituzione, garantire uguale trattamento a tutti i suoi cittadini. In ogni campo compreso quello del matrimonio (civile, s' intende). Se la Chiesa si sente minaciata stia tranquilla...ha sempre...e DICO SEMPRE...chi la difende. Anche a sinistra, purtroppo...

gds75 ha detto...

salò sono lusingato dalla tua stima.... visto il nick che ti sei scelto magari prima di dare del ridicolo a qualcuno conterei fino a un miliardo....

Salo ha detto...

gds75, magari prima di giudicare persone che non conosci potresti imparare un po' d'educazione...ma da uno che preferisce insultare dando del nazista qua e là, invece di contrapporre argomenti (forse perchè non ne ha?), cosa posso aspettarmi?
Continua ad insultare...è certo più facile che rispondere ai dubbi, tra l'altro tutti giuridici, che ho sollevato riguardo ai Dico.
Per la cronaca, mi sa che oltre l'educazione ti manca pure la capacità di lettura: il mio nick è Salo, non Salò, e deriva dall'abbreviazione del mio cognome, non certo da ragioni politiche. Anche perchè, essendo liberale, non posso non essere sia antifascista sia anticomunista.

Troppi pali in una volta? Aspetterò con pazienza che tu ti riprenda, per leggere le tue scuse (che mi devi) o tuoi nuovi insulti (cosa più probabile).

gb11 ha detto...

Salo, sei un barlume di luce in questo tetro Blog!!!
Concordo che il discorso di vax non sta nè in cielo nè in terra. E' perfino banale sostenere che chi crede nel matrimonio come sacramento non aderirà ai Dico, ma lo Stato fa le leggi per educare i cittadini. Chi ruba va in galera (dovrebbe...): proviamo a fare una legge che stabilisce che se il ladro è povero non ci va. Secondo la logica di vax non esiste il problema, perchè chi crede che rubare sia peccato non ruberà! Già, ma tutti gli altri?

gds75 ha detto...

salo ha detto:"Per quanto riguarda poi gli omosessuali, riconosco che loro nemmeno volendo potrebbero tutelarsi, giacchè il matrimonio non è per loro"

sicuro che sono io che offendo te o sei tu che offendi tutti noi con i tuoi argomenti fascisti e razzisti?
la penso così è in base a questi miei pensieri non credo di dovere delle scuse a chi dice simili "corbellerie".
ne tantomeno giustificare i miei argomenti specialmente alla luce dei tuoi.

nota a margine i blog non sono un obbiligo quindo se tu e gb11 lo trovate tanto tetro e "comunista" vi basterebbe non leggerlo così da cantarvela e suovarvela da soli.

In fine chiedo scusa a Vax per aver generato questa discussione dicendogli che io questo blog lo leggo perchè lo trovo interessante.

Vax ha detto...

Vedi GDS, a me piace discutere sia con chi la pensa come che con chi invece la pensa diversamente, altrimenti non ci sarebbe nessun gusto. Ovviamente è sempre bene avere di fronte un interlocutore con il quale potersi confrontare, e devo dire che Salo lo è, nonostante le nostre idee siano spesso in disaccordo.

Capita poi di trovarsi di fronte a chi invece di ragionare non ne vuol sapere, probabilmente perchè non è in grado, come ad esempio gb11. Basta leggere il suo ultimo intervento per capirlo, o meglio, per capire il suo non-senso. Ma che ci vuoi fare, non è un problema mio.

Sul fatto della discussione, nessun problema. Lo scopo di un Blog è anche quello di generare delle discussioni, poi sta agli utenti che vi partecipano renderle interessanti ed intelligenti.

Salo ha detto...

gds75, bravo continua ad insultare, a darmi del fascista e del razzista solo perchè non la penso come te. Così facendo occupi tante righe, ma alla fine dimostri solo, oltre alla tua maleducazione, di non avere argomenti giuridici da contrapporre ai miei.
Io credo che il matrimonio sia un'istituzione che non riguarda i gay, e allora? Sono razzista per questo? non credo proprio, anzi mi pare di aver riconosciuto le loro difficoltà e di aver definito legittime alcune loro richieste. Difficoltà che possono essere risolte con atti legislativi singoli, piccoli e mirati, senza bisogno di confondere con la famiglia ciò che famiglia non è.
Tutto qui. I campi di concentramento sono stati partoriti dalla tua mente in assenza di argomenti, non certo dalla mia.
Sembra che tu non sia abituato al tranquillo e democratico scambio di idee: arrivi, insulti senza aggiungere nulla alla discussione, e pretendi pure di aver ragione?
Mah...

gds75 ha detto...

caro salo tu ti stai solo mascherando dietro una discussione "giuridica" che ha come fine lasciare la divisione di riconoscimento sociale di alcune persone rispetto ad altre.
sei un razzista per questo?
si!
lo prendi come un insulto?
pazienza....
giusto per metterti al corrente di una cosa che a quanto pare non sai discutere non vuol dire imporre il proprio pensiero, quello è un comportamento tipicamente fascista!
ti ho dato di nuovo del fascista?
certo!
io non pretendo mai di avere ragione, ma se credi che ad avere ragione sia ti sbagli su tutta la linea!!!

Salo ha detto...

Credo che tu debba mettere un po' d'ordine nella tua mente confusa...oltre che nel tuo sistema sintattico in asfissia...

gds75 ha detto...

per capirmi forse dovresti leggere qualcosa di più impegnativo delle circolari di condominio.
e adesso non fare l'offeso visto che sei stato tutt'altro che educato e gentile!

p.s. mi beo della mia confusione mentale, vuol dire che ho molte idee... tu hai tutto chiaro in mente vero?

Salo ha detto...

Io tutt'altro che gentile? detto da uno che ha solo insultato dal primo commento all'ultimo...

Fascista dunque è chiunque non la pensa come te. Bene, grazie per l'altissimo contributo dato alla discussione.