15 giugno 2007

Energia libera

Anche questa è andata: il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto legge per la liberalizzazione del mercato dell'energia per i clienti residenziali.
Quindi dal primo di Luglio tutte le famiglie potranno liberamente scegliere tra i vari operatori di mercato che si faranno concorrenza sulle tariffe. Un'pò come è possibile cambiare gestore telefonico.
A tutela degli utenti ci sarà l’Autorità per l'energia elettrica e il gas (Aeeg), che con funzioni di regolamentazione e controllo verificherà le offerte di mercato dei vari gestori.
Inoltre è stato approvato un decreto legge per consentire a chi vuole cambiare subito operatore di non incorrere in aggravi dei costi, grazie a delle "misure di tutela per fare in modo che chi vuole muoversi verso nuove offerte, possa farlo subito senza incorrere nel rischio di aumenti ingiustificati dei prezzi".
La liberalizzazione del mercato elettrico era una delle priorità indicate dall’Unione Europea ai Paesi membri, anche perchè la libera concorrenza del mercato dovrebbe comportare dei vantaggi per i consumatori finali.
Un'altro punto importante, come dice Pecoraro Scanio, è quello di aver ottenuto che nelle bollette sia chiaro se l'azienda produce energia anche dalla fonte solare o eolica e con quale impatto ambientale, permettendo ai cittadini di scegliere se comprare energia solare anzichè quella che viene dal carbone e dai fossili.

2 commenti:

S.B. ha detto...

messo così sembra un bel passo in avanti! Bene !

gb11 ha detto...

Messo a confronto con altre liberalizzazioni (proprio quella dei telefoni citata) è solo una gran balla. A voi sembra di spendere meno in telefonate? Senza considerare i molteplici disservizi...