23 gennaio 2007

Scaricare è ancora illegale

Si, proprio così: scaricare file protetti rimane una cosa illegale e quindi sanzionabile dal punto di vista amministrativo.
In questi giorni erroneamente molti organi di informazioni hanno riportato la notizia che il download di file protetti da diritto d'autore non è più reato grazie alla sentenza della cassazione secondo cui che recita: Lecito scaricare cd e film da Internet senza lucro. Ed la maggior parte del popolo di internet aveva esultato gran voce.
Ma il testo è ingannevole, perchè non è proprio così. Come detto scaricare file protetti da diritto d'autore rimane un illecito, mentre la condivisione dei file su una rete P2P rimane un reato.
Quindi la sentenza della cassazione non cambia nulla a quanto pare. Ma i milioni di italiani che scaricano file da internet continueranno a farlo abitualmente, come sempre, correndo qualche rischio, anche se è evidente che questo tipo di reato è difficilmente perseguibile e difficilmente individuabile.
Prima o poi un Legge che differenzi chi scarica dei file solo per fini personali e chi invece lo fa per trarne profitto tramite la vendita di questi file (film, musica ed altro) ci dovrà pur essere. E' un'pò come la differenza tra uno spacciatore ed un drogato.
Comunque le varie case discografiche che lamentano un forte calo delle vendite non hanno pensato minimamente di abbassare gli esorbitanti prezzi dei CD per provare a frenare la corsa al download.
Il popolo di internauti continua per la sua strada, con la speranza che prima o poi vi sia una trasformazione delle norme attuali sul download.

13 commenti:

gds75 ha detto...

le major sono come la chiesa... stanno sempre svariati anni indietro.... quando capiranno sarà comuqnue troppo tardi!!!

gb11 ha detto...

Bello! Il paragone tra chi scarica file per la vendita e lo spacciatore è proprio bello... per non parlare dell'altro tra chi li scarica per uso personale ed un drogato!!! Non sapevo che scaricare file da internet POTESSE UCCIDERMI!!! Vorrà dire che uscirò dal tunnel... tanto posso smettere quando voglio!!!

Vax ha detto...

Ciao gb11, era un'pò di tempo che non ti si vedeva.
Ma cosa ti ha fatto il Mondo di tanto crudele da renderti sempre così acido? Magari un bel cucchiaio di miele ogni mattina potrebbe aiutarti!

Lofa ha detto...

Se non ho capito male, chi viene colto con le mani sporche di marmellata riceverà "solo" una sanzione pecuniaria (max 1032,00 Euro), mentre il rischio del carcere, grazie a questa sentenza della cassazione, viene meno.
Al solito: l'Italia è il paese del non si potrebbe ma si può.... Così come spacciare è reato ma non il drogarsi.
Un colpo al cerchio ed un altro alla botte...

Salo ha detto...

La frase "E' un'pò come la differenza tra uno spacciatore ed un drogato." potevi effettivamente risparmiartela: drogarsi non è un diritto, ma un delitto!

Vax ha detto...

Probabilmente non avete afferrato bene il paragone che ho fatto.

Lo spacciatore commette un reato più grave di un drogato.

Allo stesso modo uno che mette a disposizione file pirata da far scaricare commette un reato più grave di chi gli scarica.

Forse ho utilizzato un paragone un'pò forte, spero ne abbiate capito il senso.

Visto che siamo in argomento aggiungo: non sopporto chi si droga, ancor meno chi spaccia.

Alla prossima.

Salo ha detto...

Grazie per la precisazione, ci voleva.

A presto

miki ha detto...

Ragazzi, effettivamente dovreste leggere bene e capire il senso dei discorsi prima di dare giudizi.

LAURA ha detto...

Questo è il solito "pasticcio" all'italiana, cioé la volontà di complicare sempre le cose e di non essere mai chiari, perchè è cosa sicuramente piú facile che prendere da subito una posizione! Prima si lascia uno spiraglio di speranza a tutti i giovani (perchè TUTTI hanno almeno una volta scaricato un mp3) e poi...si fa un passo indietro per rimangiarsi tutto quanto!! A volte un po' di chiarezza da parte della legge non farebbe male...

gb11 ha detto...

Che uno spacciatore commetta un reato più grave di un drogato è un'idea tutta tua, caro vax! Anche perchè dopo essersi fumato una bella cannetta si metta alla guida di un'auto...

Vax ha detto...

Certo che è un'idea mia, e di chi dovrebbe essere?

Senza dubbio se non ci fossero gli spacciatori e se non ci fosse un giro mafioso dietro alla droga i drogati sarebbero molti di meno.

Uno che si mette alla guida dopo essersi fatto una canna è colpevole quanto uno che si mette alla guida dopo aver bevuto 2 bicchieri di vino o di alcol...... io per fortuna non faccio nessuna delle due cose, e spero di non trovare mai sulla mia strada uno di quei casi.

gb11 ha detto...

Se non ci fossero gli spacciatori ed un giro d'affari mafioso dietro la droga ci sarebbero meno drogati. Quindi, liberalizziamo la droga così eliminiamo lo spaccio... ma non i drogati che, presumibilmente, AUMENTERANNO!!!

Vax ha detto...

Ma chi ha parlato di liberare la droga? Ma te gb11 capisci solo quello che vuoi capire? Cerca di seguire i discorsi, sarebbe molto più semplice.

Se non ci fosse un immenso giro mafioso che fattura miliardi dietro alla droga, in giro ci sarebbe molta meno droga, e di conseguenza anche meno drogati.
Qttenzione, questo non vuol dire liberalizzare la droga, quella è un'affermazione che hai fatto solo te.