08 ottobre 2007

Nobel italiano

A Stoccolma l'italiano Mario Capecchi ha ricevuto il Premio Nobel per la Medicina. Era dal 1986 che un italiano non riceveva questo riconoscimento, anno in cui venne insignita con il Premio Nobel Rita Levi-Montalcini.
Capecchi, insieme ad un inglese ed un americano, è stato premiato per gli studi e le scoperte sulle cellule staminali embrionali.
Forse bisogna riflettere sul fatto che Capecchi sia dovuto emigrare all'estero (negli Stati Uniti) per raggiungere questo riconoscimento. Ci sarebbe mai riuscito in Italia?

4 commenti:

duhangst ha detto...

Non so, ma ci sono troppi pochi soldi in Italia per effettuare certi tipi di ricerca..

gds75 ha detto...

porca misera un nobel e una scomunica....
siamo un paese di merda, non è una questione di soldi, ma solo del fatto che in questo paese non si può lavorare sulle staminali perchè la chiesa non vuole, e perchè la maggioranza dei cattolici itliani sono talmente coglioni da non capire che chi specula sulla loro fede li tiene fermi al medioevo!!!

chit ha detto...

La risposta, la triste risposta è NO!
Finchè non avremo una classe politica che abbia ben chiaro il concetto di "investimento" (nei giovani o nella ricerca poco cambia) difficilmente queste menti lavoreranno nel nostro paese.

gabry ha detto...

infatti...che onestamente di italiano ha poco, visto che vive negli USA da quando aveva 9 anni. pensando poi che qui le ricerche sulle staminali sono praticamente vietate...vabbè lasciamo stare che poi divento polemica...