20 marzo 2008

Ciao ciao Pana

Lo sport, ed il basket in particolare, è bello anche per questo. In Eurolega il "milionario" Panathinaikos, costruito per bissare il successo continentale dello scorso anno, è uscito alle Top16 per mano del Partizan Belgrado e della MPS Siena che si sono qualificate per i quarti di finale.
La squadra greca guidata da Obradovic è uscita sconfitta dalla boglia del Pionir di Belgrado, al termine di una vera e propria battaglia durante la quale il Partizan ha meritato la vittoria e la qualificazione.
Non sono quindi serviti gli ingentissimi investimenti estivi, che avevano portato ad Atene direttamente dalla NBA due fenomeni come Jasikevicius e Spaniulis, che sono andati ad aggiungersi a giocatori del calibro di Becirovic, Batiste, Diamantidis, Dikoudis e compagnia. Insomma, una squadra che non costa meno di 30 milioni di euro si è arresa ai giovani del Partizan che hanno dato l'anima davanti ai 7000 spettatori del Pionir.
Nell'altra partita del girone Siena ha battuto l'Efes Pilsen 80-67 mantenendo così il primo posto nel girone. Ora nei quarti di finale affronterà i turchi del Fenerbahce dell'ex CT azzurro Bogdan Tanjevic che ha in squadra il talentuoso Willie Solomon e l'ex senese Mirsad Turkcan. Sarà una sfida difficilissima, ma le Final Four per la squadra di Pianigiani non sono più un sogno.

2 commenti:

chit ha detto...

E' il bello dello sport, sempre più difficile a verificarsi che il cuore batta il portafoglio ma quando succede, concordo, sono gioie! :-D

duhangst ha detto...

Adoro lo sport per questo, nessuno parte mai battutto.