03 marzo 2008

Non è un paese per vecchi

Non è un paese per vecchiSabato sera sono andato al cinema a vedere "Non è un paese per vecchi", il film dei fratelli Coen che si è aggiudicato ben 4 premi Oscar (miglior film, miglior regia, miglior attore non protagonista, miglior sceneggiatura non originale).
Ho scelto il film a scatola chiusa, dopo aver appena letto una piccola sintesi della trama, ma senza sapere davvero cosa aspettarmi, senza sapere che tipo di flm avrei visto.
Alla fine del film, quando in sala si sono accese le luci, c'era un silenzio irreale, con gli spettatori incollati alle poltrone che si chiedevano qual'era il messaggio che i fratelli Coen avevano voluto dare con uesta pellicola. Qualcuno si domandava che senso poteva avere un film del genere, e soprattutto come aveva potuto vincere ben 4 premi Oscar.
Devo dire che a me il film è piaciuto, molto belle le scene e la regia, così come l'interpretazione degli attori, su tutti Javier Bardem premio Oscar come miglior attore non protagonista.

7 commenti:

Old Whig ha detto...

E' un film stupendo e gli oscar che ha vinto secondo me li merita tutti! Però non ho capito bene il tuo giudizio...dici che ti è piaciuto, ma che non hai capito il senso...?

Vax ha detto...

Film molto bello per scene, regia ed interpretazione..... e naturalmente per il messaggio che i fratelli Coen hanno voluto dare con questa splendida pellicola dove raccontano, con un ritratto cruento, un mondo diretto verso un degrado morale.

Ma come ho detto ci sono state molte persone che alla fine del film sono usciti dalla sala con un punto di domanda in testa, chiedendosi che senso aveva avuto il film.

AmosGitai ha detto...

Gran film. Come credo tu abbia letto, gli ho dato un 8. Eccezionale interpretazione di Javier Bardem, Oscar meritatissimo!

duhangst ha detto...

Non l'ho ancora visto credo andrò domani.

Old Whig ha detto...

"un mondo diretto verso un degrado morale."

Su questo non sono d'accordo: tale interpretazione è quella che anch'io avevo dato quasi fino alla fine del film; ma poi ad un certo punto c'è la scena col vecchio in pensione, il quale raconta la storia dello zio sceriffo morto nel 1909, ucciso in maniera efferata dagli indiani...e allora lì si capisce che non è il tempo, ma il luogo a fare la differenza. Da qui il titolo: non è un Paese per vecchi!

arteaffreschi ha detto...

Film molto bello.
L'ho visto con mia moglie...
http://arteffreschi.altervista.org

arteaffreschi ha detto...

Film molto bello.
L'ho visto con mia moglie...
http://arteaffreschi.blogspot.com/