01 agosto 2008

Il pericoloso Gary McKinnon

Gary McKinnon è un 42enne programmatore britannico, attualmetne disoccupato, nonchè il più famoso hacker/cracker del Mondo.
In questi giorni l'opinione pubblica si è interessata molto a McKinnon per la condanna di estradizione negli Stati Uniti. È accusato dalla giustizia statunitense di aver perpetrato "la più grande intrusione informatica su computer appartenenti alla difesa che si sia mai verificata in tutti i tempi".
McKinnon aveva fatto ricorso contro il procedimento di estradizione, motivato con le minacce nei suoi confronti da parte dei pubblici ministeri statuninenti. Il ricorso è stato respinto dai tribunali britannici ed ora si procederà con l'estradizione.
McKinnon vede all'orizzonte una condanna di ben 70 anni di carcere e il rischio di finire a Guantanamo.
Ma cos'ha fatto il pericoloso McKinnon per meritarsi tutto questo? Il programmatore britannico viene accusato di intrusione illecita dentro ben 97 server militari degli Stati Uniti e della NASA nel 2001 e nel 2002. La rete di computer che è accusato di aver penetrato include reti possedute dalla NASA, dallo US Army, US Navy, dipartimento della difesa e della Forza Aerea degli Stati Uniti, oltre ad un sistema appartenente al Pentagono (fonte Wikipedia). L'aggravante è il momento critico in cui ha effettuato queste operazioni, ovvero dopo gli attentati dell'11 Settembre.
Insomma, sembra che gli USA vogliano fare di McKinnon un capro espiatorio per la lotta al terrorismo. Un 42enne che lanciava gli attacchi agli USA dalla sua camera, con una connessione da 56k.
A mio modo di vedere quelli da mettere dentro sarebbero i superpagati responsabili della sicurezza informatica americana, che con tutti i milioni che spendono si son fatti beffare da un semplice programmatore e amministratore di sistemi informatici britannico. Visto che è così bravo McKinnon andrebbe assunto di corsa!
Come è strano il Mondo, spesso e volentieri si lasciano a piede libero degli assassini ma non si lascia scampo ad un semplice hacker, quando in giro ce ne sono molti più pericolosi del povero McKinnon.

1 commento:

Etilogico ha detto...

quoto:
"Come è strano il Mondo, spesso e volentieri si lasciano a piede libero degli assassini ma non si lascia scampo ad un semplice hacker, quando in giro ce ne sono molti più pericolosi del povero McKinnon."